Fornai e mugnai di Prato

Forno Vettori

Festival del Pane di Prato
7  8  9 giugno 2013

Fornai e mugnai di Prato

Forno Vettori

Forno Vettori
Fornaio: Simone Vettori
Indirizzo: Via Pistoiese, 286 
Telefono: 0574 26087
Orario di apertura:

Tutti i giorni dalle 5.00 alle 13.30

Giorno di chiusura: Domenica
Sito web: In costruzione

Se gli chiedi perché nel suo forno ci lavorano tutte donne, la risposta di Simone Vettori è così netta e schietta da non ammettere repliche. “Le donne sono molto più responsabili degli uomini - dice - al mattino non hai bisogno di telefonargli per dirgli di venire a lavorare, perché sono già arrivate al forno prima di te”. Il suo forno artigianale esiste dal 1996, da quando cioè dopo aver cambiato diversi mestieri, Simone si è messo a fare il fornaio in proprio, aprendo un forno tutto suo.

Quando nel 1989 a 25 anni iniziò facendo il ragazzo di bottega al forno di Natalino Santini, si intuiva già che era nato per questo mestiere. Già, perché per Simone che ha un carattere forte, sbrigativo e non ama le mezze misure:“dopo tanti anni di mestiere e tanti apprendisti all’opera, c’è poco da fare, lo capisci subito se uno ha la dote, se ci è portato oppure se al contrario, quello che non ha imparato in 5 minuti non imparerà mai”. Simone si ricorda ancora della sua prima volta alle prese con la bozza. Venne buona al primo tentativo, forse per questo è ancora la sua specialità insieme a schiacciate, biscotti e pani di tutti i tipi. Non poteva essere altrimenti, anche perché per lui quando si parla di bozza non è mai una questione di impegno semmai di ingegno.

“Per fare il nostro mestiere ci vuole un po’ d’arte perché a metterci impegno sono buoni tutti”. Come dargli torto soprattutto quando ti spiega che questo non è un lavoro meccanico, ma un lavoro che ogni sera è diverso. “La vera sfida è la continuità: riuscire a fare sempre un ottimo prodotto anche quando fuori la sera prima ci sono 12° e la sera dopo - 2°. Se ci riesci puoi dire di sapere come funziona la farina, di saperla trattare”. Insomma è un lavoro che cambia con il vento, e di vento che tira Simone ne sa qualcosa, il suo dopo un passato da meccanico, da venditore di prodotti della grande distribuzione, ha soffiato in questa direzione e lo ha portato nei forni dove è nato il suo amore per il pane. Galeotta fu la margarina che un giorno consegnò al vecchio forno di Natalino Santini e quello che è successo dal quel momento in poi, lo sapete già.

Caricamento Google Maps.......attendere

  Credits   |   e-mail: [email protected] | telefono 0574 183 5927

- Inizio della pagina -
Il progetto Festival del Pane di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it